16 Luglio 2021

Contributi per i centri estivi 2021

Anche quest’anno per i bambini e i ragazzi che frequentano i Centri estivi diurni è previsto un contributo a parziale copertura dei costi. L’iniziativa è rivolta ai colleghi con figli nati dal 2007 al 2015. Per saperne di più sulle modalità di rimborso, ti invitiamo a leggere l’intera news.

Le misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e le “Linee guida per la gestione in sicurezza delle attività educative non formali, informali e ricreative volte al benessere dei minori durante l’emergenza COVID-19″ pubblicate dal Dipartimento Politiche per la Famiglia hanno purtroppo reso anche quest’anno difficoltosa per l’Associazione NoiSea la ripartenza dei centri estivi dedicati ai figli dei colleghi di SEA, SEA Energia, Sea Prime.

Consapevoli del fatto che i bambini e gli adolescenti sono quelli che hanno risentito maggiormente delle limitazioni alla mobilità e alla socialità in tutto questo lungo periodo di pandemia e con l’obiettivo di supportare i colleghi che nei mesi estivi rientreranno al lavoro, si è deciso di mettere a disposizione un contributo economico a parziale copertura del costo sostenuto per la partecipazione a centri estivi diurni dal 14 giugno al 10 settembre.

A CHI È RIVOLTO

A tutti i colleghi di SEA, SEA Energia, Sea Prime che sosterranno un costo per l’iscrizione e la frequenza di centri estivi da parte dei propri figli fiscalmente a carico, nati negli anni 2007-2015.

COS’È

Si tratta di un rimborso delle spese sostenute dal singolo collega pari ad un importo massimo di € 180 per il primo figlio e di € 100 per i successivi per la frequenza di centri estivi presso appositi centri o strutture.

COME FARE DOMANDA

La domanda (che trovi in allegato) compilata e firmata dovrà essere presentata alla segreteria dell’Associazione NoiSea di Linate e Malpensa nei giorni di apertura e dovrà essere corredata da fattura o ricevuta fiscale o ricevuta di pagamento rilasciata dal centro o dalla struttura organizzatrice.

Nota bene: nel documento dovrà essere precisato che l’iscrizione è relativa a “centro estivo 2021″. Inoltre, è importante che l’importo indicato nella fattura/ricevuta/ non sia superiore alla cifra massimale di rimborso consentita (€ 180 per il primo figlio ed € 100 per i successivi). La fattura/ricevuta dovrà essere intestata al collega e dovrà inoltre riportare il nome del figlio/a unitamente al suo Codice Fiscale e l’indicazione del periodo di frequenza del centro estivo.

Il rimborso sarà accreditato da parte del datore di lavoro sul primo cedolino utile nel mese successivo alla presentazione della domanda.

Ulteriori informazioni possono essere richieste dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 16.30 ai numeri 02.748.63665–02.748.63666-02.74852612